A Chiari, fiera dell Microeditoria


Dal 6 all'8 novembre prossimo saremo a Chiari (Brescia) per la Fiera dela Microeditoria, un appuntamento immancabile per tutti gli editori indipendenti.

 

La storia della Microeditoria di Chiari inizia nel 2003. Un imperdibile appuntamento con le piccole e piccolissime case editrici italiane e i loro autori, i Grandi Ospiti, i readings, gli eventi, le tavole rotonde e i laboratori per i bambini.

 

L’idea della rassegna clarense, nasce quando il Comune di Orzinuovi, limitrofo a Chiari, decide di non dare seguito allo svolgimento di una rassegna editoriale molto apprezzata dai piccoli editori – che in quel modo potevano farsi conoscere sul territorio bresciano – prediligendo alle iniziative di carattere culturale, altre forme di eventi, più legati alla promozione turistica e del tempo libero.

 

Fu poi Angelo Mena (nella foto con Dacia Maraini), titolare della casa editrice GAM e già tra gli editori che partecipavano alle iniziative del Comune di Orzinuovi, ad intuire e a sostenere che ci fosse bisogno, anche nella zona di Brescia, di avere uno spazio/vetrina dedicato ai piccoli editori.

 

Sullo stimolo di quella indicazione, sempre nel 2003, vennero fatti sondaggi e interviste presso i piccoli editori, che esponevano alla rassegna orceana, che testimoniarono il reale interesse per una manifestazione dedicata a valorizzare la loro produzione.

Alla luce dei risultati l’Associazione Culturale L’Impronta e il Comune di Chiari approvarono la proposta e affidarono ad Angelo e Daniela Mena il coordinamento dell’organizzazione dell’evento.

 

Anziché usare aggettivo più sostantivo (piccoli editori) si scelse di creare una nuova parola usando il termine “micro” da intendere come la precisa traduzione in greco della parola “piccolo”. In seguito Microeditoria è entrato a far parte del linguaggio comune per designare gli editori che producono meno di 10 titoli l’anno.

 

Lo sforzo iniziale per organizzare la prima edizione del 2003 venne premiato con l’adesione di oltre 3.000 persone e più di 50 micro e piccoli editori, favoriti dalla presenza di Alda Merini e di Corrado Augias, che confermarono la credibilità dell’iniziativa.
Negli anni la fiera è cresciuta diventando uno dei più noti appuntamenti nazionali dell’editoria italiana.

 

Dal 2011 la Rassegna della Microeditoria di Chiari è infatti tra le tre fiere di settore dedicata alla piccola e media editoria più importanti insieme a Pisabook Festival (Pisa) e a Più libri più liberi (Roma) ed è la manifestazione più grande della Lombardia. A settembre infatti la storica manifestazione di Belgioioso è stata sospesa, dopo vent’anni di attività, per mancanza di fondi.

 

La Microeditoria è divenuta così il nuovo importante punto di riferimento del Nord Italia. Una vetrina significativa per i piccoli e medi editori che durante la tre giorni hanno la possibilità di promuovere le proprie novità editoriali ad un pubblico sempre più eterogeneo per età e gusti culturali. La Rassegna rappresenta infatti una rete fitta di occasioni uniche per confrontarsi e dialogare con lettori appassionati, curiosi e attenti alle proposte che si collocano a lato dei tradizionali circuiti commerciali, ma è anche il risultato di un’incessante opera di coinvolgimento del territorio e della sua gente, nell’ottica di una crescita culturale che non sia fine a se stessa, ma utile al tessuto sociale bresciano.

 

L’evento dura tre giorni e, al fine di agevolare il contatto diretto con gli editori ed il pubblico, l’ingresso è gratuito sin dalla prima edizione.
La rassegna si tiene nelle stanze in stile liberty della Villa Mazzotti di Chiari, la villa del conte ideatore della famosa gara automobilistica Mille Miglia.

 

Tra gli ospiti illustri che hanno partecipato alle passate edizioni si ricordano Alda Merini, madrina della prima edizione, Corrado Augias, Arnoldo Foà, Raniero La Valle, Gillo e Piero Dorfles, Riccardo Chiaberge, Jack Hirschman, Morando Morandini, Mauro Pagani, Nadiolinda,Vittorio Messori, Sergio Rizzo, Rocco Tanica, Toni Capuozzo, Enzo De Caro, Vivian Lamarque, Omar Pedrini, Lidia Menapace, Franca Grisoni, Michela Murgia, Nando Dalla Chiesa, Isabella Bossi Fedrigotti, Dacia Maraini, Anna Vinci, Gherado Colombo, Roberto Ferrari, Vincenzo Venuto, Stefano Boeri, Armando Milani, Cesare Trebeschi.

 

Nei tre giorni in cui si tiene la rassegna, diretta dal 2003 da Daniela Mena, si susseguono presentazioni di libri, tavole rotonde, giochi animativi per bambini e laboratori.

 

L’edizione del 2009 è stata dedicata alla memoria di Alda Merini, poetessa che inaugurò la prima edizione della Rassegna nel 2003, con un omaggio a Lawrence Ferlinghetti, poeta statunitense della Beat Generation, di origine bresciana.

 

Per informazioni: www.microeditoria.it

 



Libri in vetrina