Salone del libro 2016


Dal 12 al 16 maggio Fusta Editore vi aspetta al Salone internazionale del Libro di Torino con tutte le novità editoriali 2015/2016

 

Tra storia e sapori delle valli pinerolesi

Un viaggio nella tradizione enogastronomia tra pianura e montagna

di Gian Vittorio Avondo

Collana Storie di terre, territorio, donne e uomini

Un viaggio culturale nella pianura e sulla montagna pinerolese, attraverso uno degli aspetti culturali più significativi: l'enogastronomia.
Attribuendo un significato più concreto all'abusato aforisma "parla come mangi", una regione è davvero ciò che esprime dal punto di vista agro-alimentare; il cibo tradizionale è costituito dalle risorse, povere o ricche che siano, che il suo territorio è in grado di esprimere.
Le produzioni enogastronimiche, il cibo e le bevande, sono una diretta emanazione della terra e della cultura in cui nascono, e a loro volta hanno una profonda influenza attraverso i cambiamenti del paesaggio e la ritualità che impongono: i terrazzamenti, i campi ben ordinati e separati da ruscelli, il tempo della semina e del raccolto, della monticazione e della vendemmia, la festa per la macellazione del maiale. La storia, il clima, l'economia, i flussi di popolazione, la religione sono un insieme di variabili che contribuisce tipicizzare i prodotti e le preparazioni dei luoghi che le esprimono. 
Percorsi enogastronomici nelle Valli del pinerolese è un viaggio attraverso le tipicità enogastronimiche del territorio, che cerca di mettere in evidenza l’importanza del cibo nella tradizione locale. Senza però dimenticare il paesaggio, l'arte, la cultura, le vicende storiche e religiose e, perché no? alcuni suggerimenti per la visita del territorio.

  

La collina di Saluzzo

Un antico paesaggio

di Aldo Molinengo

Saluzzo riassume nel suo paesaggio urbano e collinare una storia documentata di mille anni, di cui la metà vissuti come capitale di un Marchesato che ne ha plasmato l'arte e l'architettura. Se il centro storico, con palazzi, chiese, ma anche strade, conserva intatte splendide testimonianze del susseguirsi di secoli di ragionate azioni umane, altrettanto fa la collina, che avvolge dall'alto la città in una cornice paesaggistica ricca di architettura e di storia.
Una storia che prende inizio attorno all'anno Mille proprio da questo contesto agrario, da cui emergono antichi edifici che hanno affiancato nel tempo le vicende non solo di Saluzzo ma di tutto il suo territorio circostante. La collina accompagna verso la città la graduale discesa alla pianura delle vallate - Bronda, Po e Varaita - unendo, tra monte e piano, terre e genti che negli ultimi dieci secoli hanno trovato e riconosciuto in Saluzzo il fulcro di ogni azione storica e contemporanea.
Percorrendo i vari versanti collinari di questa città e dei paesi vicini, oltre alle ricchezze artistiche e architettoniche di chiese e castelli, si percepisce un paesaggio agrario che, nonostante i più recenti cambiamenti, riesce ancora a raccontare i ritmi del passato attraverso terreni che oggi sono in gran parte disegnati dai filari di viti e di alberi da frutta. La vita contadina continua come un tempo a scorrere attorno alle imponenti ville che da secoli si affiancano alle case rurali della collina saluzzese.

 

Outdoor

Cibo e natura

di Augusto Fortis

 

Una guida pratica, essenziale e di facile utilizzo per imparare a trarre il massimo giovamento dalle sostanze naturali e a utilizzarle in modo funzionale alle necessità dello sportivo.
Scheda
Il benessere psicofisico inizia a tavola, dove assumiamo le sostanze necessarie al funzionamento del nostro corpo. Per l'amante dell'outdoor prendersi cura di sé stesso significa innanzi tutto vivere intensamente e in modo corretto il rapporto con la natura: esplorarla, rispettarla e trarne nutrimento. Non solo attraverso le attività sportive all'aria aperta, ma anche con un'alimentazione consapevole capace di stimolare l'auto difesa e il naturale riequilibrio del nostro corpo.
Il libro tratta molti aspetti pratici e teorici delle attività outdoor concentrandosi in modo specifico e molto completo sull'alimentazione, un tipo di alimentazione che si rivolge esclusivamente alle sostanze naturali.
Il libro non fornisce dati tecnico/scientifici, ma indicazioni schematiche molto pratiche e di facile fruizione. Vengono trattati tutti gli alimenti principali, la composizione, la conservazione, la guida all'acquisto, piante ed erbe officinali, integratori naturali, fitoterapia, alimenti specifici per i disturbi o le necessità di chi pratica sport all'aperto.

 

Trail de vie

La corsa per vivere, un pioniere degli ultratrail

Di Dario Viale

Anni ’80, siamo agli albori della corsa sulle lunghissime distanze. Le maratone sono sconosciute al grande pubblico, le skyrace si stanno affacciando al mondo della corsa e solo pochi atleti osano accettare la sfida. Dario Viale è uno di questi. Nella sua “amata ma angusta valle” un giovane impiegato stagionale delle seggiovie scopre l’amore per la corsa e in pochi anni si impone per le sue straordinarie qualità atletiche. Un personaggio sopra le righe, assai lontano dallo snobismo che serpeggia nell’ambiente, e per questo spesso sottovalutato dai suoi avversari. Ma il suo nome incute rispetto: vincitore di molte classiche, primo all’Himalaya Marathon, primo (e tutt’ora imbattuto) recordman nella salita al Monviso.
La sua autobiografia sportiva racconta le vittorie e le sconfitte, e ne trae spunto per riflettere sull’ambizione umana, il sentimento che lo spinge a voler superare i propri limiti durante le competizioni. Dopo una vita di successi e soddisfazioni riesce a trasmettere l’ingenuità e l’entusiasmo con cui viveva le sfide agonistiche.

 

54 giorni a piedi sulle Alpi

Dalle Giule alle Marittime tra cultura e storia

di Gian Luca Gasca

Collana Diari di viaggio

Un lungo viaggio nel cuore delle Alpi per vederle prima che cambino del tutto: è la storia di Gianluca Gasca, scritta dopo 2000 chilometri passati su treni e pullman dal Friuli alla Liguria.
In 54 giorni ha attraversato le montagne in cui la Storia sembra essersi ritirata lasciando gli uomini e le terre abbandonati a sé stessi. Nella sua lunga esplorazione ha letto i segni dello spopolamento, della Grande Guerra, della corsa alla conquista delle vette, del turismo di massa, e di piccoli e grandi episodi che hanno segnato irrimediabilmente i luoghi e le persone. 
Lungo la strada si è fermato nei luoghi significativi per la storia, la cultura e l’economia delle Alpi, e ha interrogato i testimoni del cambiamento e gli abitanti che lo stanno vivendo giorno per giorno. Nei loro racconti si legge la reazione della gente al tempo che passa, e il significato di vivere in montagna oggi, quando la montagna viene considerata un territorio marginale. Si intuisce il ricordo tenace di un mondo passato che non tornerà, ma che inesorabilmente si trova affacciato a una modernità di cui non si intuisce ancora la portata del cambiamento.
L’autore tiene a precisare che non si tratta di un’impresa. Non ha percorso le Alpi a piedi, ma come potrebbero farlo i suoi abitanti: principalmente con i mezzi pubblici. Difficile ma non impossibile. Non un viaggio lento per principio, ma un viaggio reale, che si scontra con i problemi concreti del trasporto pubblico nelle aree marginali.

 

Kenya: gli occhi sull’Africa

Viaggio tra le emozioni della Savana

di Carlo Centenni

Collana Diari di viaggio

Un viaggio alla scoperta di uno stile di vita apparentemente inconciliabile con quello a cui siamo abituati, e di paesaggi di una bellezza straordinaria, che affascinano e stupiscono per la varietà e la ferocia delle forme.
Nel suo secondo libro Carlo Centanni condivide con i lettori il suo sguardo sul Kenya, un paese in cui una natura quasi incontaminata convive con la grande povertà della maggior parte della popolazione, suscitando nel visitatore emozioni contrastanti.
L’autore osserva il mondo senza pregiudizi e lo descrive per il lettore insegnandoci che il viaggio curioso per conoscere luoghi e popolazioni non è inconciliabile con la sostenibilità. Kenya: gli occhi sull’Africa attraversa i grandi parchi naturali del Kenya, le tribù sperdute, il centro delle metropoli, e ce ne restituisce uno sguardo emozionante e senza pregiudizi.

 

Alpini di casa nostra

Nove racconti di eroismo quotidiano

Di Vittorino Cravero

Collana Libri dal cassetto

 

Un libro di racconti intriso dei valori Alpini, i cui eroi sono i personaggi della nostra quotidianità, persone comuni che si muovono in una placida cittadina di provincia tra Piemonte e Lombardia.
Ragionieri, pensionati, baristi, segretarie che tutti conosciamo sono i valorosi paladini sempre pronti a interrompere la routine per aiutarsi reciprocamente. Burberi e indaffarati, ma mai stanchi di mettersi al servizio di amici e conoscenti con dedizione e spirito di sacrificio, secondo i solidi valori Alpini che li sostengono.
Le nobili imprese di cui sono protagonisti sono il salvataggio di un cucciolo per far sorridere un bambino disabile, aiutare un amico a ritrovare il lavoro, scavare sotto le macerie dopo un terremoto. Il libro fotografa una realtà che tutti conosciamo e ce la fa apprezzare mostrandoci l’eroismo discreto della vita e delle vicende di tutti i giorni.
La collana
La collana Libri dal cassetto cerca di andare incontro alle esigenze dei lettori e degli autori anche quando le loro proposte non rientrano nella linea editoriale. Il suo obiettivo dare voce a chi ha qualcosa da comunicare e merita di essere letto. Libri dal Cassetto è stata la prima collana di Fusta Editore: è una scommessa letteraria con la quale mette la sua esperienza decennale al servizio del gusto e della creatività degli autori e dei desideri dei lettori.

 

Tre Montagne

di Matteo Meschiari

Collana Bassa Stagione

 

Tre montagne, tre storie accidentali sulla fine e sul senso. Un vecchio che tenta un’ultima scalata ma non si sa se ritorna, due amici che si trovano e si perdono sui sentieri della Resistenza, un figlio che ascolta le ultime parole del padre in un bosco senza tempo. Tre paesaggi e tre poetiche di paesaggio, perché la trama dei racconti, in questo libro, è un pretesto per raccogliere frammenti di spazio, movimenti di vento, geologie e passaggi di luce. Perché quello che conta, per una volta, è il modo in cui le terre si corrugano e popolano i sogni. Mentre le storie degli uomini rimpiccioliscono sotto montagne che somigliano a mondi, i vuoti e i pieni delle cime funzionano come masse mancanti, come baratri per le domande: chi siamo diventati? che cosa abbiamo lasciato? che cosa stiamo per dare a chi verrà dopo di noi? Per un attimo i paesaggi sembrano offrire indizi. Ma le montagne sono bambini. Crescono e vanno via.


Noleggio arche, caravelle e scialuppe di salvataggio

Breve discorso sul mito

di Riccardo Terrazzi

Collana Bassa stagione

Una divertente chiacchierata sul mito e sui miti che hanno dato forma alla nostra società e alla nostra fantasia.
Alla scoperta delle origini, Il mito dell’Isola Felice, I miti del futuro: queste le tre sezioni in cui si articola. La Bibbia, la Grecia antica e il Medioevo cristiano sono dunque solo le prime tappe di un viaggio sorprendente, che ci spingerà fin sulle rotte oceaniche dei mercanti di fine Quattrocento. Circumnavigheremo la Terra insieme a Colombo, combatteremo contro i mulini a vento insieme a don Chisciotte, cavalcheremo a fianco di Napoleone: faremo un tuffo nell’ignoto, cercando di capire da dove veniamo e chi diventeremo.
Pensato per un lettore di tutte le età, questo testo porta in luce numerosi percorsi sotterranei, esplora immagini e miti poco conosciuti... e lo fa con la scorrevolezza di una felice narrazione, con leggerezza e tanta ironia.

 

Guerra alla Grande Guerra

La galassia dissidente tra Basso Piemonte, Liguria di Ponente e Provenza 1914-1918

Di Graziano Mamone

Collana Finisterre

Il movimento di opposizione alla Grande Guerra è un lungo filo rosso che ha radici nel sovversivismo di fine secolo e nella campagna di Libia, si forma con il dibattito tra neutralisti e interventisti prima dell’entrata in guerra, e sboccia nelle rivolte sociali per il ritorno alla pace tra 1916 e 1917. Per la prima volta Graziano Mamone segue questa linea considerandola in ottica di continuità, e lo fa attraverso il Casellario politico centrale e le carte di Pubblica Sicurezza, che per decenni hanno registrato, seguito e analizzato i profili di rivoluzionari reali o presunti.
L’area di riferimento abbraccia Basso Piemonte, Liguria di Ponente e Provenza: una regione non circoscritta da confini amministrativi, e diversa per caratteristiche ambientali, socio-produttive e culturali, ma segnata da ricchi scambi e relazioni transfrontaliere.


Manuale di ex-voto

di Gian Antonio Gilli

Il Manuale di ex-voto rappresenta il lavoro più completo e omnicomprensivo mai apparso sugli ex voto, uno dei segmenti più importanti della cultura e della religione popolare a cui fa riferimento.
Il libro di Gian Antonio Gilli è idealmente rivolto a tre gruppi di lettori: gli appassionati di ex voto; coloro che considerano l’ex voto come un importante patrimonio della tradizione locale; infine gli studiosi e ricercatori.
Ambizione del libro è contribuire allo sviluppo scientifico degli studi in materia, sia mettendo in discussione la lettura tradizionale dell’ex voto, sia favorendo il passaggio da una prospettiva descrittiva a una prospettiva di ricerca. In ambito di promozione locale il suo scopo è offrire spunti e indicazioni utili per favorire un percorso di sviluppo economico e sociale attraverso esposizioni, visite guidate e pubblicazioni per il turista.
Il carattere manualistico dell’opera è accentuato da un’appendice metodologica e da un inserto a colori raffigurante i più importanti quadri votivi esistenti.



Libri in vetrina